Eclissi

Eclissi

Foto NASA

Improvvisamente perfida la notte sparge
la sua luce fredda intorno al sole e rovescia il giorno
come acqua in fondo all’oscurità di un pozzo.
Cos’è accaduto al cuore che ha perduto la sua voce?
E i tamburi scuotono nel buio lunghe aste vuote di bandiere?
Le nuvole impaurite hanno sgombrato il cielo
verso uno spazio senza limiti in un azzurro inesistente.
Perché c’è questa crudeltà di non vedere nulla
non sentire più il calore di chi ci sta accanto.
Brillano solo gli occhi e tutto ciò che vedi non è che solitudine.

Un tempo interminabile.

La notte ci ha lasciato il suo pugnale freddo dentro il cuore.

– – – – – – – – – – – – –

Poesia dedicata a MaryAnn Ward di San Jose (USA)

 

19 pensieri su “Eclissi

  1. quando la notte rovescia il giorno mi piace questa tua descrizione da proprio l’idea di una eclissi e da sgomento accettiamo la notte quando il sole lentamente come in punta di piedi si allontana ci prepariamo ogni giorno a questo cambiamento ma sconvolge la rapida sequenza siamo così legati alla nostra stella? ciao marcello sempre bellissime le tue poesie

    Piace a 2 people

    • Grazie, Gabriella, sia per la visita sia per il commento e per l’apprezzamento. Sì siamo davvero legati alla nostra stella che ci dona la possibilità di vivere. E quando la notte dell’eclissi scende sentiamo che inquel breve momento quanto il sole sia per noi tutto.

      Piace a 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.