At twilight

I thank infinitely, Manuela Timofte. I am really moved by her attention to my poems. Each time it is like an unexpected gift.

Gobblers & Masticadores

by Marcello Comitini

In front of the twilight that colors the sky red and scatters gold among the trees and the shadows of the buildings my poor body remains in the gray of the fog. If I could I would abandon it in the corner where the last flowers have lost their perfume. I ask because my mind soars up to the stars There I sharpen my eyes and look at my brothers. I hear them talking, I see them move in a land now dying between buildings built by madmen. on the gray asphalt exchanged with a cloudy sky. They admire in a dream their beauty. If they don’t find it they look back and reshape their bodies with scalpels. They delude themselves to push death backwards. With masks carved on the flesh they dance to rhythms unknown to me. The red of the sky All I need is…

View original post 17 altre parole

15 pensieri su “At twilight

  1. Il rosso del cielo dona vitalità a colui che, per stanchezza di un mondo che va alla deriva, vorrebbe rimanere sommerso dal grigio fitto del crepuscolo che sfocia subito a sera. E invece fino alla fine dei suoi giorni, l’uomo farà bene a rivolgere sempre gli occhi al rosso della sera, perché lenisce l’anima ravvivando il sangue al fluire delle emozioni. Una riflessione di sfiducia sul prosieguo della vita a cui è meglio non dare seguito. molto apprezzata!👏👏👏

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.