Luigi Maria Corsanico legge “La città del ricordo”

Sempre infinitamente grato a Luigi per la sua profonda e commovente lettura🙏

Letture/Lecturas

Marcello Comitini
La città del ricordo
©20/09/2022

Lettura di Luigi Maria Corsanico

Catania skyline in watercolor background
Pablo Romero / Professional photographer
CEV Madrid Art School of Huelva

Erik Satie, Gnossienne n.1
Ulrich Schröder, Praful – Solo Live in Amsterdam 2014

~~~~~~~~~~~~~~~~

È in fondo al senso della vita
la città dei ricordi e dei miei versi
distesa tra le braccia nere del vulcano
amata dal luminoso sorriso del mare
il ventre aperto per mostrarsi più bella.
Ma è una ferita che la squarcia
come un vitello appeso al chiodo da anni
infetta di sporcizia e mosche.
Il mio tenue ricordo è in quella strada
avida di negozi eleganti
un fascio di luce
che unisce il sole il mare e la neve
nella memoria immobile a guardarla
come un lungo cero acceso.
Risuona incurante delle chiacchiere
dei sorrisi perfidamente ammiccanti
delle signore eleganti appassite
dentro i loro abiti di…

View original post 320 altre parole

18 pensieri su “Luigi Maria Corsanico legge “La città del ricordo”

  1. Sono felice di essere il primo a porre un commento, carissimo Marcello; posso solo dirti Grazie, grazie per ogni verso, per le emozioni e anche per i ricordi, in particolare un breve periodo che ci vide vicini e sconosciuti, abitai a Catania per alcuni mesi del 1954…come vedi le misteriose radici hanno prodotto alberi i cui rami lunghissimi si sono intrecciati dopo tanti decenni…Ti abbraccio con affetto fraterno 🤗❤️🙏

    Piace a 2 people

    • E io ti ringrazio , carissimo Luigi, per la bella immagine: misteriose radici che producono alberi dai rami lunghissimi. E quanto è vera questa tua immagine. Gli alberi che poi riescono a intrecciare i loro rami anche per infinite distanze. Grazie di cuore per l’abbraccio affettuosamente fraterno. Ricambio con altrettanto affetto 🙏🤗

      Piace a 1 persona

  2. Ciao Marcello, recitata magistralmente con le giuste pause ne fa un capolavoro e la natura l’arricchisce e il sottofondo ” perfetto “. Molto bella e sentita fa sentire il fremito di un mondo conosciuto e amato… Dolce giorno Marcello !👍🤩🥰

    Piace a 2 people

  3. Quanti malinconici ricordi in questa bellissima poesia….Resa ancora più struggente dalla voce narrante di Luigi e dal sottofondo musicale avvolgente.
    Ascoltarla è dipingere con la mente un quadro di incredibile bellezza anche nel tormentato vissuto, che è realtà pura.
    Grazie ad entrambi per tanta emozione.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.