Louise Glück , Teoria della memoria (5)

Ardashīr I re dei re iraniani

Molto, molto tempo fa, prima che diventassi un artista tormentata, afflitta dal desiderio ma incapace di formare legami duraturi, molto prima, ero un glorioso sovrano che univa tutto un paese diviso – così mi è stato detto dall’indovina che ha esaminato il palmo della mia mano. Grandi cose, ha detto, sono davanti a te, o forse dietro di te; è difficile esserne sicuri. Eppure, ha aggiunto, qual è la differenza? In questo momento sei una bambina che si tiene per mano con un’indovina. Tutto il resto è ipotesi e sogno.

(© traduzione di Marcello Comitini)

5 pensieri su “Louise Glück , Teoria della memoria (5)

  1. L’artiste est dans une vie établie avant sa naissance, ça c’est une absolue certitue
    Puis venu au monde l’artiste devraa prendre des peaux correspondant au mimétisme imposé par le moment.
    Mais jamais il ne variera de sa nature fondamentale d’artiste qui le distingue .
    L’époque actuelle est un passage de remise en question important Marcello. Nous devons muter à partir de notre concept de base..
    Bonne journée à toi.
    Alain

    Piace a 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.