LUIGI MARIA CORSANICO legge “A bassa voce”

Grazie infinite, Luigi, d’aver pubblicato questa lettura che ricorda un periodo terribile. Sembra adesso dimenticato da tutti anche da coloro, uomini e donne, che pensavano a un cambiamento della natura umana, a una coscienza più padrona del proprio essere, a una maturità degli animi.
Cosa cantano adesso costoro? Cantano quel che cantavano prima, sempre le stesse speranze, dimentichi del dolore e dei morti.

8 pensieri su “LUIGI MARIA CORSANICO legge “A bassa voce”

  1. La leggo e la rileggo per lasciarmi scorrere le parole addosso.
    Una richiesta, quella di parlare a bassa voce, che passa di bocca in bocca come sussurro..e mi fan capire definitivamente quante parole urlate e inadatte siano nell’aria.

    Piace a 1 persona

  2. Buongiorno,
    Vi ho scoperto perche anche a voi sembra che piace “Carnets Paresseux”. Leggo spesso i vostri scrivi. Realisti. Sempre. Giusti.
    Scusa per l’italiano ma non l’ho studiato a scuola.
    Spero da ritrovarvi presto dal dodo francese.

    Piace a 1 persona

    • Chère, Lyssamara. Merci pour votre amitié, votre commentaire, vos paroles d’appréciation à mes écrits. Je vous suis extrêmement reconnaissant. WordPress me dit que je ne peux pas vous suivre, car il semble que vous n’avez pas de blog. Ne vous inquiétez pas pour votre italien, ce qui compte c’est la sincérité et l’esprit avec lequel vous pensez.
      À bientôt!

      Piace a 1 persona

  3. Suferinta produsa de moarte este putin vocala, este doar o soapta in vazduh chiar daca plansul iti inunda chipul cu lacrimii amare si sunetele ies involuntar din glasul inecat in chin si doar cei ca au cunoscut-o ii inteleg tonalitatea. Restul este doar vocii galagioase fara sens. Dar peste toata profunzimea din poezie glasul care citeste poezia face ca o voce joasa ca a domnului Corsanico sa produca un fior incontestabil cum doar amaraciunea din sufletul trist multiplica durerea la infinit.

    Piace a 1 persona

    • Dragă Aila, comentariul tău este atât de interesant încât îl raportez aici pentru ca toată lumea să o citească:
      TRADUZIONE DEL COMMENTO DI AILA:
      “””””La sofferenza provocata dalla morte è un po’ come una voce, solo un sussurro nell’aria mentre il pianto inonda il tuo viso di lacrime amare e suoni escono involontariamente dalla voce annegata nel tormento e solo chi la conosce capisce il suo tono. Le altre sono solo voci rumorose senza senso. Ma oltre a tutta la profondità della poesia, la voce che la legge, una voce bassa come quella del signor Corsanico, suscita un brivido indiscutibile poiché solo l’amarezza nell’anima triste moltiplica il dolore all’infinito.”””””

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.