Scrivere

Egon-Schiele-Senza-titolo

Egon Schiele, Senza titolo

La vita che fugge pesa
con la tristezza di sogni
che si alimentano
di sguardi volti all’indietro.
Il corpo fatto cavo come un albero
un cratere senza fuoco,
un gelo che non è gelo.
Desideri sottomessi
al volere del tempo
alimentano le fiamme.
Illusione plasmata da parole
ebbre più del vino
per chiudere le porte del lamento.

Incrinatura della carne
nodosità delle radici.

6 pensieri su “Scrivere

    • Buon giorno, Daniela. Basta guardarsi allo specchio per guardare all’indietro. forse è un gesto insopprimibile dell’uomo.
      Dello specchio Rilche scrive “Lui: che non chiude in sé le propria immagine / dal suo profondo altro non trabocca / che un mondo troppo noto e solitudine”. Ah questi poeti guastatori delle più razionali ragioni!
      Buona settimana, Daniela!

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.