Piume – Plumes – Feathers

pettirosso-canterino pic

 

Piume

Nuvole fuggono negli occhi vuoti della finestra.
Sopra i rami spogli dell’albero un pettirosso
terge
le piume macchiate di sangue.
Spalanca il becco in un grido e
trema
al più lieve soffio del vento.
Il mio sguardo insegue le nuvole
in quella piccola tela lucida
riquadrata nel telaio del tempo.
L’ombra dei corpi nascosti
tra le lenzuola bianche
della malinconia. Sono ricordi
che fuggono
e la finestra si colma
dell’azzurro del cielo. Un corvo in volo
lo taglia col nero delle sue ali.

Plumes

Les nuages fuient dans les yeux vides de la fenêtre.
Un robin sur les branches nues de l’arbre
nettoie
ses plumes tachées de sang .
Il ouvre son bec dans un cri et
tremble
au moindre souffle du vent.
Mes yeux suivent les nuages
sur cette petite toile luisante
encadrée dans le métier du temps.
L’ombre des corps cachés
entre les draps blancs
de la mélancolie. Ce sont des souvenirs
qui fuient avec les nuages
et la fenêtre est remplie
du bleu du ciel. Un corbeau en vol
le coupe avec le noir de ses ailes.

Feathers

Fleeting clouds in the empty eyes of the window.
On the bare branches of the tree a robin
cleans
its feathers stained with blood.
He opens his beak in a scream and
trembles
at the slightest breath of the wind.
My eyes follow the clouds
on this shiny little canvas
framed in the frame of time.
The shadow of hidden bodies between
the white sheets
of melancholy. These are memories
who are fleeing with the clouds
and the window is filled
from the blue of the sky. A raven in flight
cuts it with the black of his wings.

20 pensieri su “Piume – Plumes – Feathers

  1. sai marcello i corvi sostituiranno i pettirossi se ne vedono molti di più ma quello che hai postato ti ha ispirato a scrivere la tua bella poesia. Io tifo per i pettirossi che continuino a lottare per sopravvivere. Ciao grazie. Buona giornata.

    Piace a 3 people

    • Grazie della visita, Gabriella. Quello che dici è vero ma forse perché nelle strade d’Italia ormai c’è più immondizia per i corvi che miglio per i pettirossi. Sul mio balcone metto il cibo per gli uccelletti (e anche per i corvi). Miglio per i piccoli e pane o altro per i più grossi. Ma quest’anno non è arrivato nessun pettirosso. E non ho visto neppure farfalle per le quali coltivo le ortiche. Insomma le città si fanno ogni anno più grigie.

      Piace a 1 persona

  2. Pingback: Gioielli Rubati 30: Watt (Savyasachi Singh) – Patrizia Schettini Natrella – Matteo Cazzaniga – Giovanni Baldaccini – Tramedipensieri – Marcello Comitini – Maria Marchesi – Emme_Vi. | almerighi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.