I Sommersi e i salvati di Primo Levi. Lettura di Luigi Maria Corsanico

Luigi Maria Corsanico legge per noi e per tutti “I Sommersi e i salvati”. Quindici minuti di doverosa riflessione nel giorno della memoria.

 

Annunci

7 pensieri su “I Sommersi e i salvati di Primo Levi. Lettura di Luigi Maria Corsanico

  1. Non riesco a trovare parole per commentare questo video audio che mi ha fatto rivivere l’atrocità vissuta dalla mia bisnonna. Da allora, vivo le sue parole, le conduco per mano nella mia vita ma anche nella quotidianità del mio lavoro. Per non dimenticare, e forse perché la voce di chi ho amato possa rimanere per sempre…
    Riporto alcune parole che ho ascoltato nel video
    ” Viene considerato tanto più civile un paese quanto più savie ed efficienti vi sono quelle leggi che impediscono al misero di essere troppo misero e al potente di essere troppo potente.
    Il “musulmano” del lager, corpo vuoto ad un passo dalla morte, anzi con la morte addosso
    uomini in dissolvimento, in solitudine umana.
    la loro vita è breve ma il loro numero è sterminato”
    Penso che non sia necessario aggiungere altro
    io ti posso solo ringraziare per il profondo contributo che avete dato, per questa “lezione” autentica e vera
    grazie
    Adriana

    Piace a 3 people

    • Grazie sempre, Adriana (anche a nome del carissimo Luigi Maria Corsanico)! Grazie per avermi commosso con il ricordo che hai narrato. La lezione è di Levi che per insegnarla l’ha dovuta prima sperimentare sulla sua pelle, ed è anche del lettore che non è solo bravissimo, ma è l’eco delle voci che legge e che fa rivivere.

      Piace a 2 people

  2. Quelle “… masse anonime sempre rinnovate…” sono chiuse nel mio cuore, arrotolate in quel fio spinato che è stato il limite della loro vita. E’ sempre la spina del mio cuore, un periodo che ho vissuto di riflesso ovviamente, ma come romana ho conosciuto tanto…e questa voce intensa e graffiante mi ha scavato ancor di più l’anima.

    Piace a 2 people

    • Un periodo che hai vissuto di riflesso. Ma come vedi tutti ormai abbiamo vissuto di riflesso quella immane carneficina. E ancora la viviamo di riflesso tutte le volte in cui la follia omicida dell’uomo si manifesta con le guerre, i genocidi, l’oppressione sui più deboli. Grazie Fulvia della tua testimonianza.

      Piace a 2 people

  3. Pingback: I Sommersi e i salvati di Primo Levi. Lettura di Luigi Maria Corsanico | I MIEI PENSIERI..........................

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...