citta vuota

Il primo giorno dell’anno

Il primo giorno dell’anno ha il silenzio
di una domenica giunta per caso.

Nell’alba gonfia di sonno
Le strade deserte conservano ancora
le ombre di ieri con le mani protese in avanti
a cercare a passi smarriti
le luci rosse e chiassose
che brindavano al nascere di nuove speranze.

L’aria fresca profuma ancora di stelle svanite
e di corolle di fiori disperse nel cielo.

Nelle case altre ombre sognano
al buio nel disordine
delle stanze che conservano il tepore dei sogni
ormai consumati
nei fuochi dell’ultima notte dell’anno.

Le premier jour de l’année

Le premier jour de l’année a le silence
d’un dimanche arrivé par hasard.

À l’aube gonfle de sommeil
les rues désertes conservent encore
les ombres d’hier tendant leurs mains en avant
pour rechercher à pas perdus
les lumières rouges et bruyantes
qui trinquaient à la naissance des nouveaux espoirs.

L’air pure sent encore les étoiles disparues
et les corolles de fleurs dispersées dans le ciel.

Dans les maisons d’autres ombres rêvent
dans le noir et dans le désordre
des pièces qui conservent la chaleur des rêves
maintenant épuisés dans les feux d’artifice
de la dernière nuit de l’année.

The first day of the year

The first day of the year has silence
of a Sunday arrived by chance.

In the dawn swells with sleep
the deserted streets still conserve
the shadows of yesterday with their hands outstretched forward
for to look to lost steps
the red and noisy lights
who toasted at the birth of new hopes.

The fresh air still smells of vanished stars
and of flower corollas scattered in the sky.

In the houses other shadows dream
in the dark and in the mess
of rooms that conserve the warmth of dreams
now worn out in the fireworks
of the last night of the year.

Annunci

Quinta immagine dell’Avvento (It – Fr – Eng)

36 pensieri su “Quinta immagine dell’Avvento (It – Fr – Eng)

  1. Marcello ma è bellissima. Talmente bella che ho fatto un bel copia ed incolla e l’ho stampata. Sembra veramente di vivere la scena di queste stanze immerse nella penombra dopo una notte di folli risate. Buon Anno Marcello e grazie per queste due righe meravigliose 🙂

    Piace a 1 persona

  2. ora che i botti sono esplosi e le bottiglie son vuote ci si accorge ancor di più che l’abitudine alla festa crea falsi buonumori, ma la speranza non dobbiamo perderla, mai!! …felice percorso ovunque tu sia diretto anche solo col pensiero 🙂

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...