Colori fragili

Monet Ninfee

Claude Monet, Ninfee

Solo le mani rimangono fuori dall’acqua
come due fiori bianchi
lungo il fiume che mi sommerge
con le sue parole monotone
come il fruscio che si sperde nel rumore terribile
del mare straziato dalle onde.

Tutt’intorno l’azzurro
e il silenzio delle acque profonde.

Trattengo il respiro per non infrangere l’equilibrio
tra le immagini fragili dei fiori
e i colori che svaniscono vivendo.

 

 

 

2 pensieri su “Colori fragili

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.