Mario Luzi – Tre poesie

Un poeta difficile, dal tratto malinconico e drammatico, magistralmente letto in tre sue poesie dal bravissimo Luigi Maria Corsanico

Ad alta voce / En voz alta

Mario Luzi (Sesto Fiorentino, 20 ottobre 1914 – Firenze, 28 febbraio 2005)

Tre poesie

Lettura di Luigi Maria Corsanico

Aprile-amore, da “Primizie del deserto”

La notte viene col canto, da “Quaderno gotico”

Prima di sera, da “Tutte le poesie”

Élégie – André Gagnon 

*************************************************

Aprile-amore

Il pensiero della morte m’accompagna

tra i due muri di questa via che sale

e pena lungo i suoi tornanti. Il freddo

di primavera irrita i colori,

stranisce l’erba, il glicine, fa aspra

la selce; sotto cappe ed impermeabili

punge le mani secche, mette un brivido.

Tempo che soffre e fa soffrire, tempo

che in un turbine chiaro porta fiori

misti a crudeli apparizioni, e ognuna

mentre ti chiedi che cos’è sparisce

rapida nella polvere e nel vento.

Il cammino è per luoghi noti

se non che fatti irreali

prefigurano l’esilio e la morte.

Tu che sei, io che…

View original post 580 altre parole

Annunci

2 pensieri su “Mario Luzi – Tre poesie

  1. un’ascolto che ha suscitato una velata tristezza,ma è pur sempre importante provare emozioni qualunque esse siano.Grazie Marcello per aver proposto queste poesie cui Luigi ha saputo dare la sua personale importante impronta

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...