Alberi e bambini

Alberi

David Hockney (1937) – Alberi

Gli alberi e i bambini sognano

il tempo della fuga

temono che la vita non abbia un volto lieto

conoscono lo sguardo

profondo della morte.

Temono questo gli alberi

torcendo le radici nella terra

alzando verso il cielo i rami

come fosse l’ultimo giorno.

Temono i bambini che la lampada accesa

illumini di ombre la stanza della notte

che non torni il domani luminoso come oggi.

Gli alberi e i bambini sognano

ali di gabbiani e di aquile

che vengano a posarsi sui rami o sulle braccia

e li facciano volare lontano dalle ombre

gli alberi senza scorza né radici

e i bambini cullati tra le bianche

braccia degli alberi.

13 pensieri su “Alberi e bambini

  1. Bellissima poesia, che fa riflettere sul significato della vita, sulle sue luci ed ombre.
    I versi che seguono hanno operato in me un flashback : gli incubi che mi assalivano di notte quando ero bambina, la paura dei mostri che aleggiavano sulle pareti, il terrore del buio, che in fondo non erano altro che i miei timori per l’avvenire misterioso ed incerto..!!

    “Temono i bambini che la lampada accesa

    illumini di ombre la stanza della notte

    che non torni il domani luminoso come oggi.”

    Complimenti Marcello..!! 🙂

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.